Scopo della Società

Per statuto, la Società Michael Gaismair (fondata nel 1985) si occupa dei processi socio-culturali e delle strutture della società, in particolare dell’area alpina centrale, oltre le frontiere amministrative e linguistiche. Essa persegue i seguenti obiettivi:

  • promuovere la conoscenza di quest’area nei suoi aspetti storici, politici, culturali ed economici;
  • diffondere e pubblicare questi risultati;
  • raccogliere e mettere a disposizione letteratura e materiale documentario afferente a tali tematiche;
  • occuparsi della figura storica di Michael Gaismair e di altre figure della storia, del giornalismo e della cultura della regione alpina centrale, che meritino attenzione a approfondimento.

Per perseguire al meglio questi obiettivi, la Società può organizzare iniziative congiunte con altre associazioni e istituzioni con obiettivi simili, attive in provincia, in Italia e anche all’estero, in particolare con la Michael Gaismair Gesellschaft di Innsbruck, sia a livello di comitato che di associazione.

L’attività della Società non ha scopo di lucro bensì viene svolta per il bene comune.


Misure per raggiungere lo scopo della Società

Gli obiettivi della Società vengono perseguiti soprattutto attraverso:

  • organizzazione di seminari, conferenze e altri eventi culturali;
  • pubblicazione di opere scientifiche e letterarie;
  • partecipazione a eventi importanti in provincia, in Italia e all’estero;
  • sostegno a progetti di ricerca e altre attività che rientrino negli obiettivi societari.

Mezzi finanziari

I mezzi finanziari per raggiungere lo scopo della Società sono raccolti attraverso le quote associative, i proventi di eventi organizzati, donazioni e altri contributi.


Appartenenza

Chiunque condivida gli obiettivi della Società può fare domanda di adesione. Il consiglio direttivo decide in merito all’ammissione dei membri. Eventuali controversie sono sottoposte a un tribunale arbitrale nominato da entrambe le parti.


Consiglio direttivo

Il consiglio direttivo è attualmente composto da:

  • Günther Pallaver, presidente;
  • Giorgio Mezzalira;
  • Leopold Steurer;
  • Martha Verdorfer;
  • Cinzia Villani.